Salvataggio in corso..
Modifiche salvate
Errore salvataggio

Day 4 - martedì 17 maggio

North Star continua a vincere

Il Maxi European Championship è entrato in una nuova fase, con la prima delle quattro giornate di regate costiere e sulle boe con base logistica a Sorrento.

Il percorso di 28 miglia di oggi ha visto il primo lato di bolina fino a girare una boa al largo di Punta Campanella, poi un lungo tratto attraverso il Golfo di Napoli con una brezza da leggera a moderata fino a una boa al largo di Napoli, infine ritorno e traguardo al largo di Sorrento.

In testa alla flotta, continua il match – come una regata a parte -  tra il Reichel/Pugh 82 Highland Fling XI di Lord Irvine Laidlaw, il JV77 Jethou di Sir Peter Ogden e il JV72 North Star di Peter Dubens. Ha vinto quest’ultimo, grazie anche a un errore di Highland Fling XI, primo alla boa di bolina e alla rottura dello spinnaker di Jethou.

Dopo un deludente sesto posto di classe nella regata d’altura, Terry Hui e il suo Wally 77 Lyra sono primi in Classe 2 e terzi su tutta la flotta Maxi Europeans.

Bella vittoria dello Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini in Classe 4, davanti al Dehler 60 Blue Oyster di Luca Scoppa con quasi sette minuti di vantaggio in tempo compensato, mentre in Classe III il Mylius di Vincenzo Addessi  Fra' Diavolo ha battuto il Vallicelli H2O di Riccardo De Michele di soli 10 secondi.

Oggi la conoscenza locale ha pagato, come spiega il tattico di Fra' Diavolo Paolo Scutellaro: " Ci siamo mantenuti vicini alla costa, per sfruttare la brezza che accelera a Punta Campanella e dopo aver strambato alla boa siamo andati così vicini agli scogli da poterli toccare. Poi ci siamo staccati dalla costa ma siamo rimasti sottovento alle altre barche, sapendo che il vento ci avrebe dato buono … sono di Napoli, conosco bene questo campo di regata …”

James Boyd's / IMA Maxi report

Utilizzando questo sito accetti l'uso di cookie tecnici o di terze parti per facilitare la navigazione e fornire contenuti personalizzati.

Leggi di piùOk